Clicky

Timore di Dio

Timore di Dio

 
Sei qui: Dio >> Timore di Dio

Il timore di Dio – il principio della sapienza
In tutte le scritture Ebraiche impariamo che “il timore di Dio e’ il principio della sapienza… della conoscenza… della saggezza.” Il tema del timore di Dio e’ infatti centrale in tutto l’Antico Testamento.

Il timore del SIGNORE è il principio della scienza; gli stolti disprezzano la saggezza e l'istruzione. (Proverbi 1:7)

Il timor del SIGNORE è il principio della sapienza; hanno buon senso quanti lo praticano. La sua lode dura in eterno. (Salmo 111:10)

Il timor del SIGNORE è il principio della sapienza; hanno buon senso quanti lo praticano. La sua lode dura in eterno. (Proverbi 9:10)

Ma la sua decisione è una; chi lo farà mutare? Quello che desidera, lo fa; egli eseguirà quel che di me ha decretato; di cose come queste ne ha molte in mente. Perciò davanti a lui io sono atterrito; quando ci penso, ho paura di lui. Dio mi ha tolto il coraggio, l'Onnipotente mi ha spaventato. (Giobbe 23:13-16)

Voi non mi temerete», dice il SIGNORE, «non temerete davanti a me? Io ho posto la sabbia come limite al mare, barriera eterna, che esso non oltrepasserà mai. I suoi flutti si agitano, ma sono impotenti; muggono, ma non la sormontano (Geremia 5:22)

Servite il SIGNORE con timore, e gioite con tremore. (Salmo 2:11)

Il timore del SIGNORE è puro, sussiste per sempre; i giudizi del SIGNORE sono verità, tutti quanti sono giusti, (Salmo 19:9)

Tutta la terra tema il SIGNORE; davanti a lui abbiano timore tutti gli abitanti del mondo. (Salmo 33:8)

Venite, figlioli, ascoltatemi; io v'insegnerò il timor del SIGNORE. (Salmo 34:11)

O SIGNORE, insegnami la tua via; io camminerò nella tua verità; unisci il mio cuore al timor del tuo nome. (Salmo 86:11)

Le parole dei saggi sono come degli stimoli, e le collezioni delle sentenze sono come chiodi ben piantati; esse sono date da un solo pastore. (Ecclesiaste 12:13)

>Il timore di Dio – il vero significato
yir’ah (Proverbi 1:7; 9:10; Salmo 2:11; 19:9; 34:11), yare’ (Salmo 33:8; 86:11; Geremia 5:22; Ecclesiaste 12:13) and pachad (Giobbe 23:15), che effettivamente significano “timore” e “terrore”. Anche se molti insegnanti Cristiani sminuiscono il significato del “timore di Dio” e usano parole come “rispetto”, “riverenza” e “onore”, la lingua Ebraica e’ molto chiara. Inoltre ci sono altre parole Ebraiche che hanno significati meno forti, come kabad (Esodo 20:12) – “Onora tuo padre e tua madre” Proverbi 3:9 – “Onora Dio con i tuoi beni”.

Il timore di Dio – il resto della storia
La buona notizia e’ che il timore di Dio e’ solo l’inizio della comprensione. Dobbiamo anche leggere il resto della storia! In fatti, la buona notizia e’ che l’amore di Dio e’ manifestato attraverso Gesu’ Cristo nel Nuovo Testamento e che esso ha il potere di liberarci dalla paura e renderci liberi!

Nell'amore non c'è paura; anzi, l'amore perfetto caccia via la paura, perché chi ha paura teme un castigo. Quindi chi ha paura non è perfetto nell'amore. (1 Giovanni 4:18) Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l'amore è da Dio e chiunque ama è nato da Dio e conosce Dio. Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore. In questo si è manifestato per noi l'amore di Dio: che Dio ha mandato il suo Figlio unigenito nel mondo affinché, per mezzo di lui, vivessimo. In questo è l'amore: non che noi abbiamo amato Dio, ma che egli ha amato noi, e ha mandato suo Figlio per essere il sacrificio propiziatorio per i nostri peccati. Carissimi, se Dio ci ha tanto amati, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri. Nessuno ha mai visto Dio; se ci amiamo gli uni gli altri, Dio rimane in noi e il suo amore diventa perfetto in noi. (1 Giovanni 4:7:12). Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi. Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi (Romani 5:8). Nessuno ha amore più grande di quello di dar la sua vita per i suoi amici. (Giovanni 15:12-13).

Il Timore di Dio – l’amore di Dio
Come possiamo comprendere la buona notizia di Gesu’ Cristo se non apprezziamo prima il senso del timore di Dio? Senza lo stupore, la meraviglia, il timore, il terrore, la riverenza ed il rispetto per un Dio santo, giusto e creatore, non possiamo apprezzare pienamente che Gesu’ Cristo, il Figlio di Dio, e’ morto per noi sulla croce del Calvario.

In ultima analisi si tratta di prospettiva e di posizione. Chi e’ Dio e qual e’ la mia prospettiva sulla sua natura, sul suo potere e sulla sua giustizia? Chi sono io e qual e’ la mia posizione in rapporto a questo Dio Onnipotente?

Quando comprendiamo e accettiamo la storia completa possiamo vivere la vita con un apprezzamento speciale di verita’ in parallelo: il timore e l’amore di Dio.

Sì, dicano quelli che temono il SIGNORE: «La sua bontà dura in eterno». (Salmo 118:4) Il SIGNORE si compiace di quelli che lo temono,
di quelli che sperano nella sua bontà. (Salmo 147:11)

Egli diceva con voce forte: «Temete Dio e dategli gloria, perché è giunta l'ora del suo giudizio. Adorate colui che ha fatto il cielo, la terra, il mare e le fonti delle acque». (Apocalisse 14:7)

Impara piu’ cose di Dio!


Ti piace questa informazione? Aiutaci a condividerla con altri usando il pulsante del social media. Cos’è questo?




Seguici:




English  
Social Media
Seguici:

Condividi:


Chi è Dio?

Santo, santo, santo
Dio è Amore
Che cos’e’ l’amore?
Dio e’ ingiusto?
Dov’è Dio
Dio
Nomi di Dio
Attributi di Dio
L’amore di Dio
Additional Content To Explore...

Dio esiste scientificamente?
Dio esiste filosoficamente?
La Bibbia è vera?
Chi è Gesù?
Quale religione?
Come posso crescere con Dio?
Argomenti famosi
Sfide della vita
Guarigione
 
 
 
Ricerca
 
Add Timore di Dio to My Google!
Add Timore di Dio to My Yahoo!
XML Feed: Timore di Dio
Dio Pagina principale | Chi siamo | Mappa del sito
Diritto d’autore © 2002 - 2020 AllAboutGOD.com, Diritti Riservati.