Clicky

Il problema del male

Il problema del male

 - concesso per amore
Sei qui: Dio >> Il problema del male

Il Problema del Male: La Sfida Filosofica
Il "Problema del Male" è un inciampo filosofico per molte persone. L’evidenza empirica della creazione e quindi di un Creatore, è schiacciante. Gli atei hanno provato senza successo ad identificare un meccanismo attraverso il quale il mondo avrebbe potuto farsi da sé. La scienza del 20secolo ha dimostrato che il mondo non è eterno- - l’universo ha avuto un inizio. L’unica opzione possibile per spiegare l’origine dell’universo (spazio, tempo, materia, energia, leggi naturali ecc.) è un Creatore Trascendente. Il DNA è un appropriato esempio di un progetto incredibile che permea tutta la vita- il codice digitale che organizza materiale organico negli organismi complessi. Il linguaggio convenzionale invisibile che interpreta il codice del DNA è un’altra evidenza straordinaria a favore di un Progettatore Intelligente. E’ qui che un ateo messo a confronto con l’evidenza contro la teoria evoluzionista a casaccio, attacca la Creazione Speciale su un terreno filosofico. Una delle questioni principali che gli ateisti pongono è: "Se Dio è reale ed ha creato ogni cosa, perché ha creato il male?"

Il Problema del Male: Dio, l’Uomo, l’Amore ed il Male
Per comprendere bene il Problema del Male, si deve tener presente la natura di Dio, la natura dell’uomo, la natura dell’amore e la natura del male. Non tutti i teisti credono in un Dio d’amore. In ogni modo i Cristiani (la maggior parte della popolazione teista del mondo) credono in un Dio d’amore. Difatti la Bibbia dichiara che "Dio è amore " (1 Giovanni 4:8). La Bibbia descrive l’Amore come "gioia, pazienza, gentilezza, bontà, fede, mansuetudine, autocontrollo, contro tali cose non c’è legge" (Galati 5:22-23). L’amore è descritto come "non egoista" in 1 Corinzi 13:4-7). Secondo la Bibbia, l’uomo ha l’attributo del libero arbitrio, dato che: "…hanno scelto le loro proprie vie e la loro anima si diletta nelle loro abominazioni…essi hanno commesso il male davanti ai miei occhi e hanno scelto quello in cui non prendo piacere" (Isaia 66:3-4). Il male è descritto come peccato, che è qualsiasi cosa contraria ad un Dio d’amore e alla Sua Legge Divina. "Chi fa il peccato commette una violazione della legge; e il peccato è la violazione della legge" (1 Giovanni 3:4). La Legge è "…E Gesù gli disse: Ama il Signore Iddio tuo con tutto il tuo cuore e con tutta l'anima tua e con tutta la mente tua. Questo è il grande e il primo comandamento. Il secondo, simile ad esso, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso". (Matteo 22:37-39). "Infatti il non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non concupire e qualsiasi altro comandamento si riassumono in questa parola: Ama il tuo prossimo come te stesso. " L'amore non fa male alcuno al prossimo; l'amore, quindi, è l'adempimento della legge" Rom 13:10.

Il Problema del Male: Necessario per l’Amore
Ecco il problema del Male in poche parole: "Perché un Dio personale ed amorevole ha creato un mondo nel quale esiste il male?" "Perché Dio avrebbe dato all’uomo la libertà di commettere il male?" Gli ateisti ribadiscono: "Di sicuro un Dio d’amore non permetterebbe l’esistenza del male nel Suo mondo." La risposta è riassunta in quel che è la natura di Dio, cioè l’amore ed il Suo desiderio per l’umanità- l’Amore. Facciamo un ragionamento logico: Come avrebbe potuto Dio permettere l’amore senza il potenziale del male? Dio avrebbe potuto creare dei robot che non avrebbero fatto altro che dire: "Ti amo, ti amo, ti amo." Ma tali creature sarebbero incapaci di una vera relazione d’amore. La Bibbia dice che Dio desidera una genuina relazione d’amore con le Sue creature: "Figliuoletti, non amiamo a parole e con la lingua, ma a fatti e in verità" (1 Giovanni 3:18). L’amore non è reale fino a quando non si ha la capacità di non amare. Se si fosse in grado di scegliere di non amare Dio, ma di scegliere invece di amare Dio, ciò darebbe l’opportunità di una vera relazione d’amore con Dio. Uno degli attributi di Dio è l’onniscienza. Dio sapeva che in un mondo dove esiste la possibilità di scelta, ci sarebbe stato molto male—scegliere di non amare è una scelta in sé di male. Tuttavia ci sarebbe anche la capacità di vero amore. Il Filosofo Alvin Plantinga scrive: "Il potenziale dell’amore eccede l’esistenza del male, specialmente se il male può esistere solo per un tempo. Il male è un effetto collaterale dell’amore. La sofferenza e la morte sono effetti collaterali del male (Romani 5:12). Dio dice nella Bibbia che questi effetti del male sono solo per un tempo. Il male serve allo scopo limitato di stabilire una relazione di vero amore tra la creazione e il Creatore ed il male finirà dopo che quello scopo sarà raggiunto. Ed il mondo passa via con la sua concupiscenza, ma chi fa la volontà di Dio dura per sempre" (1 Giovanni 2:17).

Il Problema del Male: Una Preoccupazione Temporale
Il Problema del Male permea tutte le cose nell’attuale mondo malvagio. "Poiché tutto quello che è nel mondo: la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita non è dal Padre, ma è dal mondo" (1 Giovanni 2:16). La Bibbia afferma che ogni uomo ha esercitato la sua capacità di peccare (una testimonianza alla libertà dell’uomo). "Difatti, tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio" (Romani 3:23). Ovviamente Dio non ha eliminato la capacità dell’uomo di peccare. Nel fare ciò Egli avrebbe eliminato la capacità dell’uomo di amare veramente ed un Dio d’amore non avrebbe fatto ciò. Invece Dio permette il male per un periodo e ci concede la redenzione da quel peccato. Dio è un Dio sia di perfetto amore che di perfetta giustizia. Perciò, Egli non poteva semplicemente lasciare che l’uomo peccasse, senza la chiamata alla retribuzione finale. Quello sarebbe stato ingiusto—un crimine senza punizione. Così, Dio nel Suo amore perfetto, ha provveduto una perfetta giustizia tramite la morte di Gesù Cristo sulla croce per i nostri peccati. Non furono i chiodi che tennero Gesù sulla croce—fu l ’Amore. "In questo s'è manifestato per noi l'amor di Dio: che Dio ha mandato il suo unigenito Figliuolo nel mondo, affinché, per mezzo di lui, vivessimo".

"In questo è l'amore: non che noi abbiamo amato Iddio, ma che Egli ha amato noi, e ha mandato il suo Figliuolo per essere la propiziazione per i nostri peccati" (1 Giovanni 4:9-10). Perché un Dio d’amore permise il male? Perché Egli è un Dio di Vero Amore!

Scopri di piu’ adesso!


Ti piace questa informazione? Aiutaci a condividerla con altri usando il pulsante del social media. Cos’è questo?




Seguici:




English  
Social Media
Seguici:

Condividi:


Chi è Dio?

Che aspetto ha Dio?
Dare gloria a Dio
Chi è Dio?
Nomi di Dio
Il problema del male
Dio è Amore
L’amore di Dio
Dio Eterno
Dov’è Dio
Additional Content To Explore...

Dio esiste scientificamente?
Dio esiste filosoficamente?
La Bibbia è vera?
Chi è Gesù?
Quale religione?
Come posso crescere con Dio?
Argomenti famosi
Sfide della vita
Guarigione
 
 
 
Ricerca
 
Add Il problema del male to My Google!
Add Il problema del male to My Yahoo!
XML Feed: Il problema del male
Dio Pagina principale | Chi siamo | Mappa del sito
Diritto d’autore © 2002 - 2017 AllAboutGOD.com, Diritti Riservati.